Fondi Paripatetici Interprofessionali

Ask Consulting eroga, per l’utilizzo dei Fondi Interprofessionali, servizi di consulenza per le attività di:

  • progettazione piani di formazione
  • pianificazione e coordinamento attività
  • docenza
  • consuntivazione

I Fondi possono finanziare, in tutto o in parte, piani formativi aziendali, territoriali, settoriali o individuali concordati tra le parti sociali,nonché eventuali ulteriori iniziative propedeutiche e comunque direttamente connesse a detti piani.
 Progetti ed iniziative sono trasmessi alle regioni ed alle province autonome territorialmente interessate perché possano tenerne conto nell’ambito delle rispettive programmazioni.

L’obbligo contributivo é subordinato all’adesione dell’azienda ad uno dei Fondi disciplinati dalla legge.
Ogni datore di lavoro può aderire solamente ad un unico fondo per tutti i dipendenti soggetti alla medesima disciplina contrattuale. L'adesione può essere effettuata anche ad un fondo rivolto ad un settore diverso da quello di appartenenza.

L’adesione è facoltativa e revocabile. Ha validità annuale e si intende tacitamente prorogata, salvo disdetta.

Nel caso in cui l´azienda decida di aderire ad un Fondo Interprofessionale il datore di lavoro dovrà utilizzare il modello di "DenunciaAziendale" del flusso UNIEMENS aggregato, all'interno dell'elemento "FondoInterprof", l'opzione "Adesione" selezionando il codice di adesione ed inserendo il numero dei dipendenti (solo quadri, impiegati e operai) interessati all'obbligo contributivo. In questo modo, si indica la propria volontà di affidare al fondo prescelto il proprio contributo INPS dello 0,30%.

Mediante questi Fondi Interprofessionali Paritetici, si realizza quanto previsto dalla legge 388 del 2000, che consente alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all'INPS (il cosiddetto "contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria") alla formazione dei propri dipendenti.

I piani formativi sono finalizzati al consolidamento e allo sviluppo delle competenze dei lavorotori/lavoratrici per rispondere alle esigenze di occupabilità ed adattabilità, nonchè alla crescita della capacità competitiva delle imprese.

I datori di lavoro potranno chiedere all'INPS di trasferire il contributo ad uno dei Fondi Paritetici Interprofessionali, che provvederà a finanziare le attività formative per i lavoratori delle imprese aderenti.

I Fondi Interprofessionali fino ad oggi costituiti sono:

  • Fondimpresa - fondo per la formazione continua, rappresenta l'industria italiana in tutti i sui settori di produzione.
  • Fondirigenti - fondo per la formazione alla dirigenza nelle imprese industriali
  • Formazienda - fondo per la formazione continua nel comparto del commercio, del turismo, dei servizi, delle professioni e delle piccole e medie imprese
  • FAPI - fondo per la formazione continua nelle piccole medie imprese
  • Fondo Artigianato Formazione - per la formazione continua nelle imprese artigiane
  • Fon. Coop - fondo per la formazione continua nelle imprese cooperative
  • For.Te - fondo per la formazione continua del terziario
  • Fondo Professioni - fondo per la formazione continua negli studi professionali
  • For.Agri - fondo di settore per la formazione professionale continua in agricoltura
  • FBA | Fondo Banche Assicurazioni - fondo per la formazione continua nei settori del credito e delle assicurazioni
Ask Consulting S.r.l può affiancare l’impresa in fase di progettazione, presentazione, realizzazione e rendicontazione del piano formativo su tutto il territorio nazionale. 
Per richiedere informazioni scrivere a progetti@askconsulting.it oppure telefonare allo 0171.453820